Alimentazione e benessere

6 marzo 2016 vento rosso
salve.secondo una teoria ultimamente in corso tra gli "addetti ai lavori" il consumare a lungo bevande ke contengono FRUTTOSIO...x es.il tè...può portare all'insorgenza di una probabile patologia diabetica.quanto ci può essere di vero in tali affermazioni??!!..grazie della risposta. SALUTI!!...
SEGUI questa domanda

Ricevi una notifica via e-mail quando verrà aggiunta una risposta.

Aggiungi ai preferiti

Aggiungi questa domanda alla tua area personale per trovarla più facilmente.

Risposte (1)

14 marzo 2016 Dott. Giorgio Donegani
Per anni si è pensato che il fruttosio fosse indicato in caso di diabete per il suo basso indice glicemico (19-23), decisamente inferiore a quello dello zucchero normale (saccarosio, indice glicemico 68). Oggi però ci si è accorti che le cose non stanno proprio così: a fronte di un più basso indice glicemico, il consumo di fruttosio in aggiunta a quello che è già presente nella frutta e nel miele porta a conseguenze negative. In particolare aumenta l'insulinoresistenza, oltre ad essere stato messo in relazione con l'aumento dei trigliceridi e a un maggior rischio di obesità. Addirittura, l'associazione statunitense "The American Diabetes Association" indica che in presenza di diabete è sconsigliabile usare fruttosio per dolcificare gli alimenti, mentre non ci sono motivi per evitare la quantità di fruttosio naturalmente presente nella frutta.

Aggiungi la tua risposta

Per lasciare una risposta devi essere registrato

ENTRA REGISTRATI