il glossario a cura di Giorgio Donegani


scopri tutte le definizioni


Acido folico

L’acido folico  (vitamina B9), è una sostanza che svolge diverse funzioni:

  • insieme alla vitamina B12 lavora  per creare nuove cellule,
  • interviene nella formazione dell’emoglobina del sangue,
  • è essenziale per la fabbricazione del DNA e delle proteine.

In generale, una dieta troppo povera di acido folico può provocare affaticamento eccessivo, irritabilità, confusione… se poi la carenza persiste nel tempo si può determinare una particolare forma di anemia, detta  megaloblastica.

L’acido folico si trova in diversi alimenti, ma in quantità basse e per arricchirne la dieta occorre combinare diverse fonti. I legumi secchi, gli spinaci, la lattuga romana, il succo di arancia, il fegato, il lievito e gli asparagi, sono in assoluto i prodotti più ricchi di acido folico, ma è contenuto in buone quantità anche in altri alimenti: broccoli, piselli, cavolini di Bruxelles, barbabietole rosse, lattughe, avocado, lamponi e more.

È  soprattutto durante la gravidanza, in particolare nei primissimi periodi, che una carenza di acido folico può portare a conseguenze pesanti, perché aumenta il rischio di malformazione del feto. Un’integrazione di acido folico nel periodo dell’attesa è di norma consigliabile, meglio ancora se si inizia prima, in previsione di una gravidanza.

Condividi