il glossario a cura di Giorgio Donegani


scopri tutte le definizioni


Licopene

Dotato di un fortissimo potere antiossidante che lo rende prezioso per la salute umana sotto diversi aspetti, il licopene non è altro che il pigmento che colora di rosso i pomodori e diversi altri ortaggi (anche la polpa dei cocomeri ne è ricca). Vero portento di salute, è tra le sostanze sulle quali in questi ultimi anni si è incentrata maggiormente l’attenzione degli studiosi: ricercatori finlandesi hanno riscontrato che chi ha bassi livelli di licopene nel sangue corre un rischio anche triplo di infarto cardiaco e di ictus, mentre uno studio americano svolto nell'Università del Kentucky (Usa) ha evidenziato che un’alta presenza di licopene nel sangue aiuta a invecchiare bene e a mantenersi attivi e autonomi anche in età avanzata. Altri studi hanno invece evidenziato come un’assunzione giustamente elevata di licopene (basta mangiare pomodori almeno due volte la settimana) riduca del 21-34% il rischio di cancro alla prostata, e diminuisca (anche di 5 volte) il rischio di cancro alle ovaie. La spiegazione di questo effetto antiage sarebbe nella capacità del licopene di impedire ai radicali liberi di danneggiare articolazioni, muscoli e cellule cerebrali.  Pomodori a tavola dunque, e anche cotti: a differenza di altri composti chimici che vengono danneggiati dal calore, cuocendo il licopene diventa addirittura più efficace.
Condividi